Amo Travel precedentemente noto come Amo Vietnam

Blog Details

Quartiere antico di Hoi An – La destinazione preferita in Vietnam

La vista dal tetto di una cafeteria molto famosa ad Hoi An, si chiama Faifo coffee

Dal secolo XVI – XVII, il porto commerciale di Hoi An era il centro della compravendita grande della regione sud – est asiatica e uno dei porti d’arrivo delle navi mercantili dell’Estremo Oriente. Era una fortuna che Hoi An non fosse stata distrutta nelle due guerre e avesse potuto evitare il processo dell’urbanizzazione massiva alla fine del XX secolo. Dal 1980, i suoi valori di architetturar e di cultura richiamano poco a pocco l’attenzione degli studiosi e rendono il Quartiere antico di Hoi An una delle mete più attraenti del Vietnam. Oltre alle case antiche di centinaia di anni e alle spiagge splendide, la vita quotidiana degli abitanti con le usanze, le attività religiose, l’arte popolare, le feste culturali, le specialità e i paesaggi naturali romantici sono elementi immancabili che far amare tutti i turisti venuti qui.

 

Quando andare a Hoi An?

Ad Hoi An, l’anno è diviso chiaramente in stagione secca (da gennaio a luglio) e quella umida (da agosto a dicembre).

Il tempo migliore per visitare Hoi An è da febbraio ad aprile, non piove ed è molto fresco.

È molto interessante se ci arrivate il quattordicesimo o quindicesimo giorno di ogni mese perché in questi 2 giorni la luna è piena e brillante, tutte le famiglie spegnono la luce e tutto il Quartiere si illumina grazie alle lanterne accese. Inoltre, è anche l’occasione per voi di ascoltare le musiche tradizionali e partecipare ai giochi popolari.

Come andare a Hoi An?

Il pullman, il treno e l’aereo sono 3 mezzi di trasporto principali per andarci da Hanoi o Saigon o Danang.

Se ci venite con l’aereo, dovete fermarvi all’aeroporto di Da Nang e poi potete prendere un taxi o usare il servizio di noleggio auto o motorino per andare in centro di Da Nang e Hoi An.

Invece, con il treno ci vogliono 14 – 20 ore da Hanoi o Saigon alla stazione di Tam Ki a Da Nang e il prezzo è circa di 400.000 – 1.200.000 di VND, con il pullman ci vogliono 18 – 20 ore e il prezzo è 400.000 – 500.000 di VND.

Come muoversi nel Quartiere antico di Hoi An?

Potete fare un giro a Hoi An con il taxi, il motorino, la bicicletta, il ciclo o a piedi. Ma fate attenzione che se sceglirete il motorino, dovreste conoscere bene le strade dove il motorino è vietato nel coprifuoco per evitare di essere puniti. Il prezzo di affitto del motorino è di 120.000 – 150.000 di VND/ giorno.

È constigliatissimo che alla sera facciate una passeggiata lungo il fiume di Thu Bon per vedere la bellezza splendida e sentirvi le caratteristiche speciali del Quartiere e assaggiare i cibi di strada (streetfood).

Cosa visitare a Hoi An

Nella cittadina Hoi An:

  • La Pagoda del Ponte (Chùa Cầu – La pagoda non ha il Budda) è il nome comune della combinazione dell’architettura tra una pagoda piccola legata al lato nord di un ponte antico chiamato il Ponte giapponese (tutti e due sono di legno) che è stato costruito alla fine del XVI secolo. Il ponte si attraversa un ruscelletto che corre al fiume di Thu Bon. La pagoda guarda alla riva del fiume, il suo tetto è stato fatto di piastrelle di ceramica e copre tutto il ponte.

  • La Pagoda di Kim An (Hội quán Phúc Kiến – Fujian Assembly Hall) che si trova in via Tran Phu, numero 46, prima era un tempio piccolo dove si venera una Regina sul cielo (Thiên Hậu Thánh Mẫu) che aiutava i commercianti o i pescatori a uscire in mare e poter attraversare la tempesta per tornare a casa sicuramente. Potete vedere i monumenti che hanno l’architettura originale splendida e che sono stati scolpiti destramente. Il Fujian Assembly Hall ha l’architettura a forma di parola “Tam” (tre) in ordine: Il cancello – il giardino – il lago – il bonsai – le due file di case a est e a ovest – la camera centrale – il cortile.

  • Il museo della Storia e della Cultura che si trova in via Nguyen Hue, numero 13, è fondato nel 1989 e espone le 212 opere originali e i prodotti ad alto valore di ceramica, porcellana, rame, ferro, carta, legno,… che riflettono i periodi allo sviluppo della città – del porto commerciale di Hoi An dall’epoca culturale di Sa Huynh (II secolo a.d) a quella di Cham (II – XV secolo) e quella di Dai Viet (XV – XIX secolo).
  • La casa antica di Phung Hung è stato costruito oltre 200 anni fa ed è il modello di casa più bello dell’architettura tradizionale a Hoi An. Il suo proprietario era un commerciante ricco vietnamita e l’ha chiamata “Phung Hung” (significa: prospero) per esprimere la sua volontà che gli affari della famiglia avrebbero raggiunto il successo fiorente. Il padrone di casa adesso è il suo nipote dell’ottava generazione che continua a conservare questa casa.

Inoltre, ci sono anche altri luoghi famosi come: La casa antica di Tan Ky (101 Nguyen Thai Hoc), l’Assembly Hall di Trieu Chau (92B Nguyen Duy Hieu), l’Assembly Hall di Quang Chau (176 Tran Phu),…

Una cafeteria a Hoi an: Tam tam café

Nei dintorni di Hoi An:

  • Il fiume di Thu Bon (Fate un giro sul fiume con la barca per vedere i banchi di sabbia meravigliosi, le montagne tanto belle come un dipinto, specialmente il tramonto può affascinarvi)
La città antica di Hoian nella notte

Cosa mangiare a Hoi An

Il riso al pollo del quartiere di Hoi An (Cơm gà phố Hội): Il riso è cucinato con l’acqua del pollo bollito e le foglie di ananas. Si mangia il riso con la cipolla fritta, il pollo stracciato e la zuppa combinata dal cuore e fegato di gallo.

“Cao Lầu”: Gli abitanti dicono che il Cao Lau è apparso dal XVII secolo per cui questo piatto è influenzato molto dall’egastronomia cinese e da Udon freddi (un piatto giapponese), tuttavia, il Cao Lau di Hoi An possiede il sapore particolare.

“Bánh bao – Bánh vạc”: I loro ingredienti sono quasi uguali. La differenza è che il ripieno di “banh vac”è fatto dai gamberi mescolati con il pepe, l’aglio, la cipolla,… invece quello di “banh bao” è fatto dalla carne di maiale con i funghi, la cipolla,…

“Chè bắp” è un dolce di mais molto famoso a Hoi An ed è diverso da quello del Sud, non è cucinato con l’acqua di cocco, perciò ha il sapore originale di mais.

Inoltre, ci sono anche le altre specialità sconosciute come: Mì Quảng, Hoành Thánh, bánh xèo, bánh đập – hến xào,…

I migliori “banh mi” vietnamita a Hoi An: Madame Khanh e Banh mi Phượng.

Cosa comprare a Hoi An

  • Se volete comprare qualcosa come i regali di ricordi, le lanterne di Hoi An è una buona scelta perché sono belle, leggere e non care.
  • Anche se il prezzo di cucire i vestiti a Hoi An è economico, alla fine hai un bel vestito solo tra alcune ore.
  • Potete comprare qualche torta come “bánh in”, “bánh đậu xanh” (torta di vigna radiata), “bánh ít lá gai”.
  • Altre cose: I prodotti di seta, i ricami, l’intaglio del legno,…

Autotrice: Dzung Rita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Sign up for the Amotravel Newsletter...
Copyright 2017 Amotravel. All rights reserved.
Inline
Inline