Amo Travel precedentemente noto come Amo Vietnam

Ha Giang

Panorama Generale di Ha Giang

Superficie: 7.914,9 chilometri quadrati
Popolazione: 771.200 (2013)

Ha Giang si presenta come la provincia che si trova al punto più a Nord del Vietnam, condivide quasi 300 chilometri di confine con la Cina. Da un lato, la provincia si veste di una diversità geografica con tutti i tipi di terreno, dall’altro, quella demografica grazie alle numerose etnie che vivono qui.  Il terreno è puittosto complicato, composto da 3 parti: Alte montagne, Fiumi e ruscelli, valli, però la parte montuosa rappresenta quella principale, in particolare, Ha Giang possiede diverse montagne alte tra cui la cima di Tay Con Linh (2419 metri), Kieu Lieu Ti (2402 metri). Restando ad un’altitudine significativa così, dimostra le caratteristiche del clima temperato, nonostante si trovi nella fascia del quello tropicale umido. Madre Natura ha regalato in Ha Giang uno spettacolo paesaggistico costruito da diversi luoghi famosi come l’Altopiano di pietra di Dong Van, il Valico di Ma Pi Leng, la Cascata di Thuy, ecc. Inoltre, il verde di Ha Giang si estende con la grande superficie di boschi che a prescindere dai vari tipi di alberi, ci possiamo trovare quelli rari e prezziosi tra cui oltre di 1000 tipi di medicine. Per di più, considerato solo l’Altopiano di Dong Van, si constatano circa 1050 specie di animali, e 15 patrimoni geologici al livello mondiale, alcuni hanno 400 milioni – 500 milioni di anni.

La maestosa Ha Giang, oggi risulta la casa di una popolazione diversificata di oltre di 20 etnie come  Mong (32% della popolazione), Tay (23,3 %), Dao (15,1 %), Viet (13,3 %), Nung (9,9 %)… grazie a cui il terreno diventa l’intersezione culturale. Per questo motivo, possiamo incontrare in Ha Giang numerose feste ogni anno (17 feste tra cui Festa di Maturità – “Cap sac” del Dao, “Nhay lua” – Festa di Salto sul Fuoco del Pa Then, “Long Tong” – Festa di scendere in campo del Tay, ecc.), o una gastronomia abbondante (Banh cuon Trung, Thang Co, Com Lam, chao Au Tau, ecc.), i vestiti tradizionali  multicolori, le religioni e le musiche folcloristiche (Danza di Then del Tay, Khen – strumento musicale del Mong, Musica di Sli del Nung, ecc.), nonché tante usanze originali (come Cho tinh Khau Vai – Il Mercato dell’Amore di Khau Vai). Venendo in Ha Giang, si ha anche la possibilità di comprare i prodotti del tessitura molto originali e stupendi dagli abitanti come vestiti, scarpe, borse, portafogli, ecc. o anche i cibi secchi come un regalo più vivace agli amici e alle famiglie dopo il viaggio in Vietnam.

Un’Ha Giang verde – Photo Credit: Internet

Cosa da fare in Ha Giang

Migliori Paesaggi da non perdere

Altopiano di Pietra di Dong Van

Visitando la magnifica Ha Giang, non si può perdere l’Altopiano di Pietra di Dong Van che è riconosciuto, dal 2010, come il Parco Geologico Mondiale dall’UNESCO – l’unico dell’intero Vietnam, e uno dei 2 Parchi del Sud-Est Asiatico. Situandosi ad un’altitudine medie tra 1000 e 1600 metri, si estende su una superficie di 2356 chilometri quadrati, o pari a 4 prefetture di Ha Giang. Per poter arrivare all’Altopiano, i viaggiatori devono oltrepassare il valico abbastanza difficile ma avventuroso ed accompagnato dalle emozioni ineguagliabili. La vostra curiosità si soddisfa vedendo tutto il paesaggio di Ha Giang dalla cima. Si trovano circa 40 vestigi di eccezionale valore geologico, scientifico, e turistico che testimoniano tutte le epoche di sviluppo della crosta terrestre tra cui quella di Chang Pung che risulta la più antica, con un’età cronologica di circa 540 milioni di anni.

Altopiano di Dong Van – Photo Credit: Internet

Altopiano di Dong Van dall’alto – Photo Credit: Internet

Palazzo del Re dei Hmong

Il Palazzo del Re dei Hmong o Il Palazzo della Famiglia di Vuong, si trova su una piccola collina, dietro una linea degli alberi antichi di Samu, da dove vi si gode di una vista magnifica della valle sotto che diventa profondissimo grazie all’altitudine eccezionale del Palazzo. Si tratta della casa di una famiglia che prima era ricchissima trafficando le droghe. Il Palazzo è un’opera influenzata da 3 diverse architetture come quella cinese, quella del Mong, e quella francese.   Nel 1993, è riconosciuto come il Vestigio Nazionale.

Entrata del Palazzo – Photo Credit: Internet

Dentro il Palazzo – Photo Credit: Internet

Torre di Bandiera di Lung Cu

Si situa a circa 2000 metri di altitudine il Torre di Bandiera di Lung Cu – o conosciuto come il punto più a Nord del Vietnam che emerge appena dal confine con la Cina, intorno a cui fioriscono i fiori di grano saraceno coprendo tutto lo spazio vasto sotto con il colore bianco e rosa. Lung Cu è inoltre uno di pochi luoghi dove possiamo trovare l’etnia di Lo Lo. Sul torre di 30 metri di altezza, sventola al vento la bandiera vietnamita che conta una superficie di 54 metri quadrati, rappresenta 54 etnie del Vietnam. Quindi, si tratta di non solo un luogo di bel paesaggio ma anche di grand significato per i vietnamiti.

Torre di Bandiera Lung Cu – Photo Credit: Internet

Valico di Ma Pi Leng – Strada di Felicità

Una destinazione ideale per chi ama l’avventura. Ma Pi Leng è nominato dai viaggiatori come una delle cime più difficili del Vietnam, visto che Il Valico rappresenta il sentiero più aspro dove sorge la cima verticale come un setto nasale di cavallo. Proprio circa 50 anni fa, con la determinazione, si costruì la Starda di Felicità di 200 chilometri che collega Dong Van e Meo Vac con gli strumenti rudimentali ed il sacrificio di diverse persone. Per questo motivo, venendo a Ma Pi Leng, si sente un brivido nel cuore tra la solennità immensa, la maestosità ed il mistero della natura nascosti nelle nuvole bianche.

“Re” dei valici in Vietnam – Photo Credit: Internet

Vecchio Quartiere di Dong Van – Pho co Dong Van

Il Vecchio Quartiere di Dong Van si nasconde modestamente in mezzo alla valle essendo circondato dalle enormi rocce. Il Quartiere comprende 40 case antiche che sorpassano oltre 100 anni in silenzio nell’energia e nel mistero di Madre Natura tra cui quella di 200 anni del signore Luong Huy Ngo, costruito nel 1860. Quando il tramonto prende il posto sulla cima delle rocce e sui tetti delle case, la solennità e tranquillità si svegliano nel cuore della notte che dispaiono solo nelle notti del 14, 15 e 16 ogni mese lunare per le feste con la luce delle lanterne rosse, le mostre dei prodotti di broccati, la performance ed i cibi tradizionali. Si aspetta l’alba che arriva con la luce del sole, portando il giallo brillante ai tetti di colore antico delle case. L’architettura generale si illustrano in dettagli come colonna di legno, 2 piani sottotetto e al piano terra, muro di terra, o 0,5m di larghezza muro di mattoni, tegole di Yin-Yang.

Dopo la gita nel vecchio quartiere di Dong Van, prendete un bel caffè per rilassarsi un po’ prima della scoperta della fortezza di Don Cao – dove ha il significato storico e potete anche ammirare la panorama di Dong Van da qui. La fortezza è costruita sulla montagna rocciosa con 1,200 metri di altezza ma adesso restano solo le pareti vecchi su cui impronta il passo del tempo tempo.

Vecchio Quartiere Dong Van – Photo Credit: Internet

Monti Gemelli di Quan Ba

Si trova a 46 chilometri dal cuore di Ha Giang. Dopo aver passato il pendio di Bac Sum, possiamo vedere i Monti Gemelli di Quan Ba che appaiono magnificamente tra le nuvole bianche. Da qui, si dà una vista meravigliosa della piccola città di Tam Son che possiede un clima fresca in tutto il anno e è chiamata una “Da Lat” di Ha Giang.

Quan Ba è l’insieme dei 2 monti gemelli con le curve morbide, simili a quelle di un seno abbondante di una ragazza giovane e piena di vitalità. I Monti Gemelli di Quan Ba sono costruiti dalla dolomite, ed hanno un’età cronologica che va da circa 1,6 – 2 milioni di anni. La circonferenza di questi monti registra circa 1000 metri quadrati. Si sdraiano su una superficie di 3,6 ettari, intorno a cui è la valle di Tam Son coperta dal campo di riso. Per questo motivo, il paesaggio si veste di vari colori, dipendendo dal colore dei campi, una volta il verde, l’altra il giallo, sotto il blu del cielo alto e il bianco delle nuvole. Quan Ba non è solo la montagna di eccezionale valore geologico ma accompagnata anche dalle leggende misteriose che esprimono lo spirito e le speranze nella vita degli abitanti.

Oltre ai Monti Gemelli, possiamo trovare anche le 3 montagne (Tam Son) che hanno anche la forma conica ma stanno all’altitudine più alta ed apparono in un’epoca più antica.

Monti Gemelli Quan Ba – Photo Credit: Internet

Valle di Sung La

Sung La è riconosciuta come una delle destinazioni più ricercate e stupende di Ha Giang con i giardini spaziosi pieni dei fiori. Quindi è chiamata affettuosamente “il Fiore che fiorisce dalle pietre”. L’amabile Sung La ci porta una bellezza semplice e pura della Natura attraverso i teneri campi dei fiori di grano saraceno e dei mais, l’infinità del cielo blu ed il calore in ogni angolo delle case degli abitanti. Trovandosi nel profondo della Valle di Sung La, il villaggio montuoso di Lung Cam conserva ancora la forte identità del popolo (quasi 60 famiglie di etnie minori come Mong, Han, Lo Lo, ecc.) come la tessitura di lino, portare i bambini dentro una sciarpa o le cose quotidane dentro un cestino sulla schiena, ecc. Specialmente, grazie all’originalità e all’alto valore storico, una delle case è stata scelta per filmare “La Storia di Pao” che poi ha ottenuto 4 premi di Auilone d’Oro. La casa di Pao è nascosta tra i fiori multicolori di prugno, di pesca, e di pero.

Panorama multicolorato a Sung La – Photo Credit: Internet

Risaie di Hoang Su Phi

Il maggio ed il settembre rappresentano i 2 mesi più ideali per visitare le risaie di Hoang Su Phi. Qui è facile perdersi ed innamorarsi dei colori della natura con le risaie che fanno volare il giallo brillante del riso maturo al blu e al bianco delle nuvole nel cielo. Nel paesaggio così poetico, gli abitanti vivono nelle case semplici, lavorano laboriosamente, lasciando i propri colori dei costumi tradizionali per render il panorama più caloroso, vicino e tranquillo. Si può trovare tale paesaggio dapertutto ad Hoang Su Phi , specialmente presso il villaggio montuoso di Luoc, quello di Phung, a San Sa Ho o Nam Ty, ecc.

Hoang Su Phi – Photo Credit: Internet

Sistema di grotte ad Ha Giang

Grotta di Phuong Thien: si trova ad una distanza di circa 7 chilometri al Sud dalla città di Ha Giang. Possiede numerosi paesaggi e grotte naturali

Sentiero guidato alla Grotta di Phuong Thien – Photo Credit: Internet

Phuong Thien con stalattiti e ruscelli – Photo Credit: Internet

Grotta e Ruscello di Fata: si situa ad una distanza di solo 2 chilometri dalla città di Ha Giang. Gli abitanti ci vanno a prendere l’acqua ed a pregare per la fortuna.

Forte scorrere fornito dal Ruscello di Fata – Photo Credit: Internet

Grotta di Lung Khuy: si trova ad una distanza di circa 10 chilometri dalla piccola città di Tam Son. Si estende su una profondità di 300 metri. Ci sono tanti stalattiti a varie forme nella grotta.

Maestosa Lung Khuy – Photo Credit: Internet

Luoghi sacri e religiosi notevoli ad Ha Giang

Pagoda di Sung Khanh

La Pagoda di Sung Khang si trova a 9 chilometri al Sud dal cuore di Ha Giang. È riconosciuta come Vestigio nazionale di Storia e d’Arte dal 1993. Fu costruita nel 1356. La pagoda doveva subire le tracce del tempo, ed è stata restaurata dagli abitanti stessi. Comunque, può conservare ancora i 2 oggetti antici, la stele di pietra costruita nel 1367 sotto la dinastia di Tran e una campana di 0,9 metri di altezza modellata nel 1705 sotto la dinastia di Hau Le che illustrano lo stile artistico e i primi segni della sovranità del Vietnam presso la confine con la Cina.

Pagoda di Sung Khanh – Photo Credit: Internet

Pagoda di Binh Lam

La Pagoda di Binh Lam appartiene al comune di Phu Linh. Conserva fino ad oggi, una campana piccola modellata nel 1295, sulla campana, è scolpita la poesia “Minh” con 309 parole nel 1296. La pagoda risulta un vestigio di forte identità della dinastia di Tran. 

Campana antica – Photo Credit: Internet

Pagoda di Binh Lam – Photo Credit: Internet

Feste ed attività originali ad Ha Giang – esperienze culturali uniche

Festa di Pregare per la Pioggia del popolo di Lo Lo

Il 15, 17 o 19 del terzo mese dell’anno lunare, se si vede il fatto che il terreno diventa secco, non c’è piaggia, il popolo di Lo Lo organizza la Festa di Pregare per la Pioggia. Tutte le famiglie ricche si occupano delle spese di organizzazione della festa, comunque, ogni casa offre un regalo. Dopo il rito, si danza, canta e mangia. Non è solo un evento religioso ma anche è un’occasione di incontro tra gli abitanti del popolo.

Uno sciamano del Lo Lo – Photo Credit: Internet

Danza del Lo Lo – Photo Credit: Internet

Festa di “Nhay lua” – Festa di Salto sul Fuoco del Pa Then

La Festa di Salto sul Fuoco del Pa Then si organizza all’inizio della primavera (il 10 o 11 del primo mese dell’anno lunare) per esprimere la loro gratitudine verso i dei, e pregare per la fortuna, la prosperità, il calore per l’anno prossimo. Durante la festa, si svolgono diverse attività religiose con un highlight della festa – il salto dei ragazzi sul fuoco eventi. I ragazzi saltano sul fuoco con i piedi nudi quando gli altri cantano, danzano e bevono il liquore. 

I ragazzi saltano il fuoco con i piedi nudi – Photo Credit: Internet

Mercato di Lui (Mercato a turno) ad Ha Giang

Da tanto tempo, Ha Giang conserva ancora la tradizione di organizzare i mercati a turno. Partecipando al mercato di Lui, possiamo sentire ancora lo spirito dei popoli locali attraverso l’attività commerciale e forse anche comprare qualche souvenir per ricordarci di Ha Giang o regalare agli amici e alla famiglia. 

Cho Lui a Sa Phin – Photo Credit: Internet

Mercato di Lui (Mercato a turno) di Pho Cao

Possiamo partecipare al Mercato a turno di Pho Cao dalla prima mattina al mezzogiorno. Ci offre diversi prodotti da scegliere e comprare come i ricordi: i vestiti di broccati, verdure, erbe medicinali, cibi tradizionali, ecc.

Tessuti a Pho Cao – Photo Credit: Internet

Frutta e verdura – Photo Credit: Internet

Mercato di Dong Van

Alla città di Dong Van, c’è il Mercato di Dong Van ogni domenica. Essendo costruito in pietra nel 1920, il mercato possiede l’architettura antica. Nel Mercato di Dong Van si vendono vari tipi di prodotti come sciarpa, tessuto di broccato, erbe profumate, scarpe, cibi tradizionali come Thang Co, Torta Fritta, Torta di mais, liquore di mais, ecc.

Cho Dong Van – Photo Credit: Internet

Mercato dell’Amore di Khau Vai (a Meo Vac)

Ha Giang possiede numerosi carratteri originali grazie alla lunga tradizione e storia dei 20 etnie del Vietnam tra cui il mercato dell’amore di Khau Vai a Meo Vac. Esiste da circa 100 anni. Comunque, è organizzato solo una volta ogni anno, il 27 del terzo mese dell’anno lunare. È nato come un luogo di riunione delle persone che devono essere lontani, di solito quelle che si amano ma non possono stare insieme. Il Mercato diventa un luogo da incontrarsi, da condividere e ascoltare le storie, gli eventi speciali nella vita dell’altro. Ci sono anche delle coppie che vanno qui, la moglie va incontrare il suo amico, il marito va parlare con la sua amica. Ma non sono gelosi. Rispettano ed apprezzano quest’occasione prezziosa per ricordarsi dei vecchi amici, della propria giovinezza.

Ragazzi danzano – Photo Credit: Internet

Si vendono anche vari prodotti al Mercato – Photo Credit: Internet

Cosa da mangiare a Ha Giang – Top 12 cibi tipici in Ha Giang

Thang den

Thang den è simile ad un dolce tipico ad Hanoi – Banh troi tau. Si tratta anche delle palline in cui si mettono i fagioli mungo macinati ricoperti dalla farina di riso glutinoso. Vanno bolliti e presi fuori quando galleggiano. Vengono serviti caldi in una zuppa densa composta da acqua, zucchero, latte di cocco e radici di zenzero fresco. Si possono aggiungere i semi di sesamo o arachidi.

Thang den – Photo Credit: Internet

Reu nuong (muschi alla griglia)

Reu nuong rappresenta un cibo immancabile nel pasto del popolo Tay. Ha un gusto strano ma buono e fa bene alla salute come rafforzare la resistenza contro i batteri, rendere stabile la pressione arteriosa o disintossicare. I muschi sono raccolti nei ruscelli, puliti, strappati e conditi, avvolti nelle La Dong (foglie Phrynium). Poi si arrostisce fino a sentire l’aroma.

Reu nuong – Photo Credit: Internet

Trau gac bep (Carne di bufalo affumicata)

Come le altre province montuose del Nord Vietnam, in Ha Giang è famosissima la carne di bufalo affumicata. Agli abitanti di Ha Giang piace tagliare la carne in pezzi lunga. Si conficcano i ramoscelli dentro i pezzi conditi ed li appendono sopra i fornelli. Non è solo un cibo popolare per gli abitanti, ma i viaggiatori quando vengono in Ha Giang, di solito scelgono questa specialità per regalare alla famiglia, agli amici come un gusto, un’aroma originale  dal proprio viaggio.

Thit trau gac bep – Photo Credit: Internet

Xoi ngu sac (Riso glutinoso di 5 colori)

Si deve menzionare Xoi ngu sac come uno dei cibi più famosi ed appariscente di Ha Giang. Ma non preoccupatevi, il cibo è fatto da tutti gli ingredienti naturali. Per esempio, per creare il rosso, si usa il Gac (un frutto tipico del Vietnam), per il giallo, si macina la curcuma e prende il liquido, per il verde si usa la buccia di pompelmo, ecc. così abbiamo i 5 colori: rosso, giallo, verde, viola (o nero), e bianco rappresentano i 5 elementi Fuoco, Terra, Legno, Acqua, Metallo.

Xoi ngu sac – Photo Credit: Internet

Chao au tau (Zuppa di riso Au Tau)

La zuppa di riso Au Tau si cuoce da vari ingredienti tra cui Au Tau – la radice di una pianta speciale (nome scientifico Aconitum fortunei). Au Tau è classficata nella lista di piante velenose ma nel contempo rappresenta anche una delle 4 piante medicinali più prezziose in Vietnam ed in alcuni paesi asiatici ( Sam, Nhung, Que, Phu – Au Tau) visto che se è usato in modo giusto, diventa una medicina che può curare numerose malattie. Nelle mani degli abitanti in Ha Giang, Au Tau si trasforma in un cibo squisito che fa bene alla salute grazie alla ricetta tradizionale del popolo.

Dopo aver pulito il riso con acqua, si prende quest’acqua e lascia Au Tau immersa in ben 4 ore fino a quando Au Tau diventa la farina densa e morbida. Si mescola il riso glutinoso di Nep Cai Hoa Vang con il riso normale. Vanno cotti con la zuppa delle zampe di maiale a fuoco lento, un po’ di carne di maiale macinata. Si aggiungono le spezie e erbe profumate a poi si può godere di questo cibo speciale.

Chao Au Tau – Photo Credit: Internet

Thang co

Rappresenta il cibo tradizionale e più conosciuto del popolo Mong. Arrivando in Ha Giang, non si deve saltare questo piatto. Il gusto straordinario è formato dagli ingredienti tipici come gli organi interni ed ossi degli animali insieme ai vari tipi di erbe medicali. Si fanno sobbolire tutti in una gran pentola in diverse ore. Va mangiato con il liquore di mais

 

Thang Co – Photo Credit: Internet

Com lam Bac Me (Riso appiccicoso grigliato in tubo di bambù)

È un semplice cibo degli abitanti di Ha Giang ma molto famoso. Quando si mette i bambù di riso alla griglia, si sente un’aroma leggere e dilagante del riso e del bambù che combinano. Si può mangiare con il pesce del ruscello o il pollo alla griglia, con i semi di sesamo o di arachidi.

Com Lam alla griglia – Photo Credit: Internet

Ruou ngo (Liquore di Mais)

Liquore di Mais è una bevanda famosa del popolo Mong. I mais sono raccolti dall’Altopiano di pietra e puliti. Poi vengono fatti fermentare con le foglie nel bosco. Il liquore di Mais non contiene una gran quantità dell’alcool, quindi non si fa male alla salute e non si deve svegliarsi con i mali postumi della sbornia. Il liquore possiede un gusto dolce e astringente che rendere il popolo più vicino. Condividono non solo un bicchiere di liquore, ma anche la storia della vita quotidiana, lasciando le preoccupazioni volare via.

Le donne bevono il liquore di mais – Photo Credit: Internet

Che Shan Tuyet co thu (Tè di Shan Tuyet)

Shan Tuyet è un albero antico con il tronco grandissimo, sui rami ci sono le foglie di tè. Visto che gli alberi di Shan Tuyet sono antici tra cui anche quelli di oltre 100 anni, la raccolta delle foglie è molto più faticoso, ma la qualità di tè è più alta rispetto agli altri tipi. Il Tè di Shan Tuyet è anche una medicina naturale per prevenire alcune malattie incurabili come il cancro, abbellire la pelle, disintossicare ed allungare la speranza di vita.

Gli abitanti stanno raccogliendo le foglie di tè – Photo Credit: Internet

Banh tam giac mach (Torta di grano saraceno)

Parlando di Ha Giang, non si può dimenticare i campi famosi dei fiori del grano saraceno. Comunque, i semi di grano saraceno sono usati per preparare anche le torte deliziose. Le torte vengono cotte a vapore sopra i fornelli. Le torte è sottili e portano un gusto dolce e un’aroma leggera. Si può mangiare il cibo da soloo ma di solito i Mong mangiano queste torte insieme a Thang Co.

Banh Tam Giac Mach – Photo Credit: Internet

Ecco è la gita nei dintorni di Ha Giang!

Sign up for the Amotravel Newsletter...
Copyright 2017 Amotravel. All rights reserved.